Graziella Da Gioz

Graziella Da Gioz nasce a Belluno nel 1957.  Frequenta l’Accademia di Belle Arti a Venezia seguendo i corsi di Emilio Vedova, che la invita alla mostra Vedova e il laboratorio, Museo d’Arte Moderna di Strasburgo (1984).

Lo studio del paesaggio è mediato dalla lettura di testi poetici e predilige le tecniche del pastello, della pittura a olio e dell’incisione. Dal 1979 espone in Italia e in Europa, collaborando con alcune Gallerie d’Arte.

Nel 2006 esce il libro d'artista Dal paesaggio, edito dalla Stamperia d’Arte Albicocco, Udine, con poesie di Andrea Zanzotto insieme a nove sue incisioni e  nel 2011 il libro d’artista Le stagioni sulla  Marteniga di Tina Merlin, con una sua incisione e cinquanta pastelli, Edizioni Colophon, Belluno, libro esposto anche a Ca’ Pesaro, Galleria Internazionale d’Arte Moderna (2015).  E’ invitata alla 54^ Biennale Internazionale d’Arte di Venezia, Villa Contarini, Piazzola sul Brenta. Nel 2009 partecipa alle mostre Pittura d’Italia. Paesaggi veri e dell’anima, Castel Sismondo, Rimini e nel 2014 a Attorno a Vermeer. I volti, la luce, le cose, Palazzo Fava, Bologna, a cura di Marco Goldin.

Le sue incisioni sono presenti in  rassegne  nazionali e internazionali e nel 2014 è invitata alla Terza Biennale Internazionale d’Incisione ad Araraquara, Brasile.

Insegna Discipline Pittoriche al Liceo Artistico di Nove (Vicenza) e abita a Crespano del Grappa (Treviso).

www.dagioz.com

Ha frequentato Ca' Cornera per

Informativa cookie:
Sul nostro sito cacornerdeltapo.it utilizziamo i cookie.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente acconsente all'uso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi